biografia

Si definisce semplicemente un creativo, ma Giuseppe Milizia è un personaggio davvero interessante. Laureato in architettura a Firenze, è approdato a Parigi dove si è dedicato principalmente alla pittura e ha incontrato personaggi del calibro di Yves Saint Laurent e Maurice Messegué, per poi trasferirsi a New York, dove gli si sono aperte le porte della moda. Ha creato collezioni di abiti che portavano il suo nome, ha realizzato ville sontuose in tutta Europa, come quella in Sardegna del sultano Al Mansouri, il proprietario dell’hotel più lussuoso di Dubai “Burj Al Arab”. 15 anni fa si è avvicinato alle scatole, oggetti allora sconosciuti ai più, ma che ora fanno il giro del mondo. Sono contenitori di vita – dalle foto ai ritagli di giornale, dai gioielli ai sigari, dalle cravatte alle lettere – oggetti che esporta ovunque, ma che continua a realizzare in un laboratorio a Sava, nella campagna tarantina.